Tesori del Brasile

A partire da3.640 €a persona

Dal 11 agosto al 22 agosto 2018
Overview
Programma del viaggio
3 Motivi per partire
Informazioni Utili
Overview

Tesori del Brasile

Viaggi Di GruppoArte e CulturaCapitaliGustoNaturaCentro e Sud America

Una terra di straordinaria bellezza. Un luogo da gustare con tutti i sensi. Un'esperienza ricca di scoperte e sorprese che vi porterà a conoscere Rio de Janeiro, Salvador de Bahia, le Cascate di Iguassù e molto altro, guidati dal nostro accompagnatore.

Prenotazioni entro il 11 Maggio 2018

Durata: 12 giorni

Prezzo: 3.640 €

Partenza: 11/08/2018

Ritorno: 22/08/2018

Formula: VOLO + HOTEL + CAPOGRUPPO

Il Viaggio Comprende

  • voli intercontinentali di linea Roma / San Paolo del Brasile e San Paolo del Brasile / Roma con compagnia aerea LATAM e franchigia bagaglio 23kg;
  • voli nazionali con compagnia aerea LATAM: San Paolo del Brasile / Rio de Janeiro, Rio de Janeiro / Iguassù, Iguassù / San Paolo del Brasile / Salvador De Bahia, Salvador de Bahia / Belo Horizonte, Belo Horizonte / San Paolo del Brasile;
  • trasferimenti da e per tutti gli aeroporti brasiliani;
  • guide parlanti italiano per tutte le visite previste in programma;
  • capogruppo esperto in partenza dalla sede;
  • tutti pernottamenti in hotel **** in camere base doppia con servizi privati dotate di ogni comfort;
  • un pernottamento in tipica pousada ove indicato;
  • tutti i pasti indicati in programma (mezza pensione con colazioni e cene come indicato);
  • tutte le escursioni indicate in programma;
  • tutte le visite indicate in programma;
  • tutti gli ingressi ai luoghi di visita previsti in programma;
  • tasse locali;
  • facchinaggi in hotel (una valigia per persona);
  • assicurazione medico e bagaglio;
  • assicurazione annullamento viaggio Unipol;
  • tasse e percentuali di servizio.
  • La quota non comprende: tasse aeroportuali (a oggi circa 350,00 euro da riconfermarsi al momento dell'emissione dei biglietti aerei), pasti non indicati, bevande, tassa locale di ingresso al Parco Nazionale di Iguassù, viaggio a/r per Roma Fiumicino (da organizzare in base al numero dei partecipanti e alle sedi di partenza), mance e quanto non indicato alla voce “la quota comprende”. Supplemento singola € 750,00 per tutto il viaggio.
  • Iscrizioni e prenotazioni al viaggio entro il 11 Maggio 2018 con versamento di caparra.
  • quota di partecipazione € 3.640,00 (minimo 15 partecipanti)

Caricamento Galleria...

Programma del viaggio

Programma del viaggio

11 Agosto

Sede – Aeroporto Roma Fiumicino – Rio de Janeiro Ritrovo dei partecipanti nella primissima mattina nel luogo prestabilito e trasferimento (da organizzare in base al numero dei partecipanti e ai luoghi di partenza) all’aeroporto di Roma Fiumicino. Disbrigo delle formalità doganali e imbarco sul volo di linea in partenza per Rio de Janeiro via San Paolo del Brasile con cambio di aeromobile. Pasti a bordo. Arrivo a Rio de Janeiro in tarda serata, incontro in aeroporto con la guida locale, trasferimento in hotel e pernottamento.

12 Agosto

Rio de Janeiro Dopo la prima colazione in hotel, incontro con la guida locale e partenza per la visita di una delle città più note e affascinanti del mondo, incuneata fra montagne con foreste rigogliose e spiagge dorate lambite dal mare blu, giustamente soprannominata “Cidade Maravilhosa” (città meravigliosa) e un tempo maestosa capitale dell’impero coloniale portoghese. Si inizierà nel centro storico con una passeggiata nell’area pedonale ricca di edifici barocchi, ville coloniali e strette strade acciottolate; poi il Centro Cultural Banco do Brasil, edificio del 1906 splendidamente restaurato e considerato il centro culturale migliore di tutto il Brasile; quindi la Chiesa de Nossa Senhora de Candelaria, caratterizzata da una spettacolare commistione tra gli stili barocco e rinascimentale, costruita alla fine del XVI secolo da un capitano di una nave miracolosamente scampato a un naufragio e rimasta la chiesa più grande e ricca del Brasile imperiale (uno degli elementi più affascinanti del maestoso interno è la cupola, realizzata in pietra calcarea importata da Lisbona). Possibilità di visitare il Monastero di Sao Bento, considerato tra le gemme più splendide del barocco coloniale brasiliano per il suo interno con ricche decorazioni in oro, sculture lignee e dipinti, il tutto “nascosto” dietro una sobria facciata che regala altresì un panorama stupendo del centro città. Proseguimento verso il caratteristico quartiere Lapa, dal fascino godereccio e bohèmienne, per la visita della moderna Cattedral Metropolitana, a forma conica, che può ospitare fino a 20.000 persone, e dell’Escadaria Selaron, una scalinata di 215 gradini che è una delle attrazioni più amate di Rio, diventata un’opera d’arte da quando l’artista cileno Jorge Selaron decise di rivestire i gradini con mosaici colorati, un carosello di colori in omaggio al mosaico di popoli del Brasile. Quindi ci sposteremo nel quartiere Norte per il Sambodromo, costruito apposta per ospitare le sfilate delle scuole di samba dal celeberrimo architetto Oscar Niemeyer nel 1984. Tempo libero. Dopo la cena in ristorante, rientro in hotel per il pernottamento.

13 Agosto

Rio de Janeiro Dopo la prima colazione in hotel, incontro con la guida e partenza per l’escursione al Pao de Azucar, uno dei simboli di Rio. La funivia che si inerpica su questa roccia alta 400 mt fa una prima tappa al Morro de Urca per proseguire poi fino alla cima, da dove si ammira un panorama mozzafiato della città e della baia con la spiaggia di Copacabana a sud: da qui Rio appare davvero la città più bella del mondo. Nel pomeriggio escursione al Corcovado con il famoso treno a cremagliera rosso: in cima alla famosa roccia, alta 731 mt, si erge la grande statua del Cristo Redentore da cui si gode uno splendido panorama. Per raggiungere la cima si attraversa la Floresta da Tijuca, la più grande foresta urbana del mondo, dove vivono una gran varietà di scimmie e uccelli. Posizionato sulla vetta del Corcovado (che significa “gobba”), il Cristo Redentore dalle braccia spalancate contempla Rio con la placida espressione del volto magistralmente realizzato; illuminata di notte da potenti riflettori, la sagoma dell’imponente statua, alta 38 mt, è visibile da tutta Rio e ne costituisce una delle icone. Rientro per la cena in ristorante e pernottamento in hotel.

14 Agosto

Rio de Janeiro / Cascate di Iguassù Dopo la prima colazione, mattinata libera per relax e passeggiate sulle famose spiagge di Rio oppure per shopping o ancora per approfondimenti individuali. Nel primo pomeriggio trasferimento in aeroporto e partenza con volo diretto di linea per Iguassù. All’arrivo incontro con la guida locale parlante italiano e trasferimento in hotel per la cena e il pernottamento. Il Rio Iguaçu, che nasce tra le montagne costiere dello Stato di Paranà, si snoda per 600 km verso ovest, incontrando lungo il suo percorso decine di affluenti; a un certo punto il fiume si allarga maestosamente, descrivendo un’ansa intorno a una foresta lussureggiante prima di precipitare in una serie di salti tumultuosi che prendono il nome di Foz do Iguaçu (Cascate di Iguazù). Migliaia di anni prima di essere “scoperte” dagli europei, le cascate erano un luogo di sepoltura sacro alle tribù dei tupi-guaranì e dei paraguas; lo spagnolo Don Alvar Nunhez si imbattè casualmente nelle cascate nel 1541 e le chiamò “Saltos de Santa Maria”, nome che però non riuscì a scalzare quello tupi-guaranì di Iguaçu, che significa “grandi acque”. Nel 1986 le cascate sono state dichiarate dall’UNESCO patrimonio dell’umanità e nel 2011 sono state inserite tra le Sette Nuove Meraviglie della Natura nel Mondo. A distanza di secoli le Cascate di Iguazù suscitano sempre lo stupore e la meraviglia dei viaggiatori, dalle tribù dei nativi, ai missionari gesuiti, agli esploratori occidentali, ai turisti odierni.

15 Agosto

Cascate di Iguassù Dopo la prima colazione in hotel, di prima mattina partenza con guida parlante italiano per la visita delle Cascate di Iguassù dal lato brasiliano, una meravigliosa passeggiata che permetterà di osservare, attraverso sentieri e passerelle, uno spettacolo mozzafiato. Le imponenti cascate costituiscono una delle più spettacolari aree turistiche del Sud America: il contrasto tra i colori del cielo, della vegetazione e della terra rossa, fa da giusto retroscena al miscuglio tra le culture multietniche locali. Le cascate si trovano, infatti, al confine fra tre Stati dell’America meridionale, Brasile, Argentina e Paraguay. Nel pomeriggio visita del lato argentino delle cascate: la passeggiata condurrà fino al salto più alto delle cascate, la Garganta do Diablo, che supera in altezza le cascate del Niagara. Rientro per la cena in ristorante e pernottamento in hotel.

16 Agosto

Cascate di Iguassù / Salvador de Bahia Dopo la prima colazione, trasferimento all’aeroporto per il volo di linea per Salvador de Bahia via San Paolo del Brasile con cambio di aeromobile. Arrivo in serata, incontro con la guida parlante italiano e trasferimento in hotel. Sistemazione nelle camere riservate per la cena e il pernottamento. L’Africa incontra il Sud America nel meraviglioso Stato di Bahia: l’inebriante miscela di due culture apparentemente tanto diverse (classiche architetture portoghesi e tamburi africani, chiese cattoliche e candomblé - la religione locale afrobrasiliana) è davvero unica e affascina tutti i viaggiatori. Cuore dello Stato di Bahia è la capitale, la coloniale Salvador, che custodisce tesori inestimabili: chiese dorate, vie acciottolate, vivaci feste, il ritmo potente delle percussioni che risuona tra i vecchi muri di pietra, i ballerini di capoeira che si affrontano tra palazzi del XVI secolo, il profumo inebriante di acarajé (frittelle di fagioli e gamberetti) e di altre delizie africane che pervade l’aria. Un’atmosfera indimenticabile e indescrivibile, tutta da vivere.

17 Agosto

Salvador de Bahia Dopo la prima colazione, intera giornata dedicata alla scoperta di uno dei luoghi più incredibili del mondo, dove la cultura locale si intreccia con l'esperienza coloniale e le suggestioni degli africani deportati secoli fa dando luogo a una mescolanza che non ha eguali e che si declina in uno stile di vita inimitabile e inconfondibile. Al mattino incontro con la guida locale e partenza per la visita del centro storico, famoso per le tantissime chiese e per i colori pastello dei suoi edifici coloniali. La visita si snoda attraverso l’antico quartiere del Pelourinho (dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO), nella parte alta della città, che prende il nome dal palo dove venivano legati gli schiavi per la vendita, e tocca Praça 15 de Novembro, il Palacio Municipal risalente al XVII secolo (di fronte si trova lo splendido Elevador Lacerda, ascensore art déco meravigliosamente restaurato che collega la parte alta di Salvador con la parte bassa), il Palacio do Rio Branco, la bellissima chiesa di Sao Francisco (che custodisce una profusione di ricchezze e splendori, tra cui un lampadario in argento del peso di 80 kg tra sculture lignee rivestite con foglia d’oro, mentre il cortile dell’annesso convento è piastrellato con azulejos portoghesi dipinti a mano all’inizio del XVIII secolo), il tutto arricchito lungo le vie dalla presenza unica delle donne bahiane in costumi tradizionali o dai giovani che si esibiscono nella capoeira, la tipica danza-lotta acrobatica accompagnata da musiche originali suonate dal vivo e basate soprattutto sulle percussioni. Nel pomeriggio visita della parte panoramica della città, attraversando i vari quartieri di Salvador, fino alla Chiesa di Nossa Senhora do Bonfim (famosa per i nastrini da legare ai polsi), fiero simbolo di Bahia, la cui fama deriva dalle guarigioni miracolose che l’hanno resa un santuario molto frequentato; nella Sala dei Miracoli i devoti lasciano ogni sorta di ex voto per parti del corpo guarite o bisognose di cure; infatti per il sincretismo candomblista, Gesù Cristo (Nosso Senhor do Bonfim) corrisponde a Oxalà, la divinità principale del candomblé. Il tour termina al famosissimo Mercato Modelo della Baixa (Città Bassa), ricco di oggetti di artigianato e di atmosfera tipica all’interno del Palazzo della Dogana. Rientro in hotel per cena e pernottamento.

18 Agosto

Salvador / Belo Horizonte /Ouro Preto Dopo la prima colazione in hotel, trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Belo Horizonte. Arrivo e visita della città pianificata alla fine dell'Ottocento per sostituire l'antica Ouro Preto come capitale dello Stato di Minas Gerais. Nel XVIII secolo lo Stato di Minas Gerais (Miniere Generali) riforniva l'Europa di oro e diamanti, traendone anch'esso qualche beneficio, come appare ben evidente dalle spettacolari architetture barocche delle sue città coloniali, oggi tutelate dall'UNESCO come Patrimonio dell'Umanità. Dunque, a motivo dell'eredità storica, delle tradizioni popolari e dell'ambiente naturale, si può dire a ragione che il Minas Gerais esprima il “Brasile profondo” meglio di ogni altro Stato: le sue città belle e perfettamente conservate hanno assistito a eventi storici memorabili, dagli orrori della schiavitù alla nascita dei movimenti indipendentisti. Dopo una visita panoramica di BH (il nome deriva dalla magnifica cornice di montagne che la circonda) trasferimento a Ouro Preto e sistemazione in hotel per cena e pernotto.

19 Agosto

Ouro Preto / Congonhas / Tiradentes Dopo la prima colazione, mattina dedicata alla visita di Ouro Preto, splendida cittadina (indubbiamente la più bella tra tutte le città coloniali del Minas Gerais) perfettamente conservata, dichiarata patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO per il centro storico con le sue chiese monumentali dagli interni barocchi traboccanti d'oro e di arte sacra. Lungo le ripide, strette e tortuose vie della città si trovano numerose chiese, tra le quali Sao Francisco de Assis (considerata il più fulgido esempio di arte coloniale di tutto il Brasile) che annovera all'interno tutte opere di Aleijadinho, il maestro del barocco coloniale brasiliano, soprannominano “Piccolo storpio” a causa di una malattia degenerativa. Nel pomeriggio partenza verso Tiradentes con una sosta a Congonhas per la visita dello stupendo Santuario del Bom Jesus de Matosinhos, opera di Aleijadinho. La città è nota nel mondo per la forte e fascinosa presenza dei “Profeti”: collocati di fronte al santuario, queste 12 grandi statue danno l’impressione di muoversi a passo di danza e camminare in mezzo a loro è una esperienza straordinaria (qualcuno le considera le più famose opere d’arte mobile di tutto il Brasile). Molto è stato scritto a proposito di queste sculture uniche, del loro dinamismo, del senso del movimento simile a quello di un balletto hinduista, di come si completino a vicenda e di come la loro disposizione inviti alla vista di insieme piuttosto che all’osservazione di ogni singola statua. All'arrivo a Tiradentes, sistemazione in tipica pousada per il pernottamento con cena in ristorante.

20 Agosto

Tiradentes / Belo Horizonte Dopo la prima colazione visita di Tiradentes, dove l’atmosfera coloniale è conservata meglio che in qualsiasi altro centro del Minas Gerais: strade color rosa, qualche carrozza a cavalli, persiane dai colori brillanti contribuiscono a dare a questo ambiente un senso di ineffabile tranquillità, per cui è stato scelto come residenza da artisti e persone in cerca di uno stile di vita alternativo, perché qui l’ambiente naturale e il fascino coloniale si fondono meglio che in qualsiasi altra città: in mezzo a un tripudio di fiori selvatici i pittoreschi edifici storici si stagliano sullo sfondo di belle montagne azzurre. Il centro storico è un compatto e pittoresco insieme di strade lastricate lungo il fianco della collina a partire dalla piazza principale, Largo Das Forras, per culminare nella splendida Chiesa Matrice di Sant’Antonio, il cui interno è ricchissimo di dorature e caratterizzato da immagini simboliche dell’Antico Testamento, da un antico organo policromo costruito in Portogallo e portato qui dalla costa a dorso di mulo nel 1798 e da sette grandi lampadari a forma di fenice appesi a lunghe catene intrecciate. Dalla terrazza di fronte alla chiesa si ammira uno splendido panorama sulle case d’epoca coloniale con i tetti di tegole e sulla verde vallata fino alla massiccia parete di roccia della Serra de Sao José. Al termine delle visite pranzo in ristorante e tempo libero. Nel pomeriggio trasferimento a Belo Horizonte, sistemazione in hotel per la cena e il pernottamento.

21 Agosto

Belo Horizonte / volo Dopo la prima colazione in hotel, trasferimento in aeroporto in tempo utile per la partenza con volo di linea per Roma via San Paolo con cambio di aeromobile. Pasti e pernottamento a bordo.

22 Agosto

Rientro in sede Arrivo in mattinata all'aeroporto di Roma Fiumicino e rientro nelle sedi come stabilito in andata.

3 Motivi per Partire

3 Motivi per Partire

Informazioni Utili

Informazioni Utili

Prenota ora
il tuo viaggio!
Condividi