CAPITALI BALTICHE – VIAGGIO DI GRUPPO

A partire da1.985 €

Dal 4 agosto al 11 agosto 2024
Overview
Programma del viaggio
3 Motivi per partire
Informazioni Utili
Overview

CAPITALI BALTICHE – VIAGGIO DI GRUPPO

Viaggi Di GruppoActiveCapitaliNaturaEuropa

Il fascino delle Capitali Baltiche in un viaggio di gruppo indimenticabile che unisce nazioni e città rare a visitarsi, ma di enormi bellezza e suggestione nelle profonde differenze: Lituania, Lettonia, Estonia e Finlandia.

Un tour di 8 giorni che ti porterà non solo nelle spettacolari capitali (Vilnius, Riga, Tallin ed Helsinki) ma anche alla scoperta di gioielli inattesi: lunghe spiagge di sabbia bianca, palazzi reali, castelli antichi e tanto altro. Un viaggio sorprendente e da non perdere, che consentirà di approfondire storie europee intriganti e poco note.

Durata: 8 giorni

Prezzo: 1.985 €

Partenza: 04/08/2024

Ritorno: 11/08/2024

Formula: VOLI+HOTEL+TRASFERIMENTI+MEZZA PENSIONE+VISITE GUIDATE

Il Viaggio Comprende

  • voli di linea FINNAIR Roma / Helsinki / Vilnius e Helsinki / Roma con franchigia un bagaglio da stiva di 23 kg e un bagaglio a mano di 8 kg;
  • trasferimenti in bus riservati da e per aeroporti e porti in Repubbliche Baltiche e Finlandia;
  • tutto il tour in bus GT di prima classe con aria condizionata riservato in esclusiva al gruppo;
  • sistemazione in hotel 4 stelle in camere base doppia dotate di servizi privati;
  • 7 prime colazioni a buffet in hotel;
  • 7 cene di tre portate in hotel;
  • acqua minerale ai pasti in hotel;
  • servizio guida in lingua italiana come da programma per tutto il tour;
  • trasferimento in aliscafo da Tallinn a Helsinki ;
  • tutti gli ingressi ai luoghi di visita previsti in programma;
  • tutte le escursioni indicate in programma;
  • audioguide di amplificazione della voce della guida a disposizione del gruppo per le visite di Vilnius, Riga e Tallinn;;
  • tasse di soggiorno a Vilnius e Riga;
  • nostro capogruppo esperto in partenza dalla sede;
  • assicurazione di viaggio medico, bagaglio e annullamento.
  • IL VIAGGIO NON COMPRENDE: tasse aeroportuali (da riconfermare al momento dell’emissione dei biglietti aerei e a oggi pari a € 90,00 a persona), viaggio a/r per l’aeroporto di Roma Fiumicino, pranzi e quanto non espressamente indicato alla voce “il viaggio comprende”

Caricamento Galleria...

Programma del viaggio

Programma del viaggio

4 Agosto

AEROPORTO di ROMA FIUMICINO / VILNIUS

Ritrovo dei partecipanti in mattinata all’aeroporto di Roma Fiumicino (possibilità di organizzare il trasferimento per il gruppo in base al numero dei partecipanti e alle sedi di partenza), disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo di linea FINNAIR per Vilnius via Helsinki. Arrivo nel pomeriggio a Vilnius e trasferimento privato, primo giro orientativo della capitale della Lituania e quindi sistemazione in hotel per la cena e il pernottamento.
Conosciuta come la “Gerusalemme del Nord” (per la numerosa comunità ebraica) o la “Roma del Baltico” (perché sorge su sette colline, è attraversata da un fiume e il barocco è lo stile dominante delle sue chiese), Vilnius è una città dall’atmosfera unica, baluardo cattolico alla riforma protestante da un lato e all’ortodossia russa dall’altro, meno legata oggi agli affari e ai commerci rispetto alle altre città dell’area, caratterizzata piuttosto dal cattolicesimo dei Gesuiti, fondatori qui della prima università dei Paesi Baltici, e dalle manifestazioni religiose e dalla devozione spirituale di altre confessioni religiose, prima su tutte l’ebraica. La città vecchia, dichiarata dall’Unesco patrimonio mondiale dell’umanità, sorge sulla riva meridionale del fiume Neris, in un’ampia ansa delimitata su un lato dall’affluente Vilna: luogo di chiese e monasteri, mercanti e artigiani.

5 Agosto

VILNIUS – TRAKAI

Dopo la prima colazione in hotel, visita con guida del centro storico di Vilnius, una piacevole passeggiata per scoprirne vie e angoli caratteristici, tra cui la storica università, la neoclassica cattedrale (all’interno è notevole la cappella barocca di San Casimiro, all’esterno è famosa la isolata torre campanaria eretta in tre fasi tra il XIII e il XIX secolo), la chiesa dei Santi Pietro e Paolo (il migliore esempio di barocco lituano, preservatasi integra nel corso dei secoli in quanto esterna alle mura e dunque risparmiata dagli incendi che affliggevano periodicamente la città vecchia), le vicine chiese di Sant’Anna e dei Bernardini (entrambe capolavori dei gotico lituano, la prima luterana con facciata decoratissima simile alla cornice di un polittico e la seconda cattolica francescana con alta
facciata più essenziale in mattoni rossi).
Dopo il tempo libero per il pranzo, trasferimento a Trakai per la visita con guida del villaggio e del castello. Trakai sorge su una stretta penisola circondata da tre laghi ed è famosa proprio per questi due motivi: il castello di origine medioevale perfettamente restaurato, costruito su un’isoletta collegata alla terraferma da una serie di passerelle, gotico e fiabesco a causa delle torri e delle mura merlate in mattoni rossi, ospita il museo della storia del Granducato di Lituania; il villaggio dove vive dal medioevo una comunità di Karaimi (tribù di guerrieri di stirpe turca originari della Crimea che professano una religione affine a quella ebraica, da cui si è separata nell’VIII secolo), le cui pittoresche abitazioni in legno dipinto sono allineate lungo la via principale.
Al termine delle visite rientro in hotel a Vilnius per la cena e il pernottamento.

6 Agosto

VILNIUS – COLLINA DELLE CROCI – RUNDALE – JELGAVA – RIGA

Dopo la prima colazione in hotel, partenza per il Nord con sosta a Shiauliai, nelle cui vicinanze si trova la Collina delle Croci, una piccola altura sulla quale si affastellano, una sull’altra in una selva impressionante, milioni di croci, infisse nel terreno o semplicemente appoggiate o appese alle più grandi; nello slargo antistante la collina si ammira una grande croce di legno con Cristo bronzeo, donata da papa Giovanni Paolo II in occasione della sua visita; lungo la strada innumerevoli bancarelle di articoli religiosi, soprattutto croci, ovviamente. La tradizione di porre croci in questo sito, nei pressi del confine con la Lettonia, risale al risorgimento nazionale lituano e alle rivolte antizariste della seconda metà dell’Ottocento; in epoca sovietica le croci simboleggiavano la resistenza lituana e per questo la collina veniva regolarmente spianata dalle autorità di Mosca, per risorgere tuttavia ogni volta poco dopo ancora più alta; oggi il luogo è ancora meta di devoti pellegrinaggi, oltre che sito turistico tra i più originali e visitati delle Repubbliche Baltiche.
Superato il confine di Stato con la Lettonia, sosta a Jelgava per la visita guidata del Palazzo del Duca di Curlandia, progettato dall’italiano Bartolomeo Rastrelli, che già aveva creato capolavori a San Pietroburgo; il palazzo, iniziato nel 1738 e completato nel 1772, è composto da quattro corpi simmetrici a due o a tre piani intorno a un cortile centrale ed è espressione perfetta del linguaggio neoclassico dell’architetto; gli interni, danneggiati durante la seconda guerra mondiale, sono stati ampiamente manomessi anche per ospitare la facoltà di agraria dell’università statale della Lettonia.
A seguire, poco distante, nei pressi di Bauska (lungo la Via Baltica, che collegava la Scandinavia e l’Europa centrale attraversando tutte e tre le capitali baltiche), visita guidata del monumento architettonico più spettacolare della Lettonia, il Palazzo di Rundale, iniziato nel 1443 come fortezza dell’Ordine Teutonico; dopo l’abolizione dell’Ordine, divenuto Duca di Curlandia l’ultimo Gran Maestro dell’Ordine, dal 1596 i suoi discendenti costruirono una nuova residenza addossata alla fortezza, successivamente trasformata, ingrandita, abbellita. Il palazzo che si visita oggi, noto come “Palazzo d’Inverno”, capolavoro barocco e insieme neoclassico, fu iniziato nel 1736 da Bartolomeo Rastrelli e completano in meno di trent’anni. Nei sontuosi interni, riccamente decorati con gusto barocco e rococò, spicca la “sala dorata”, ai cui affreschi e stucchi lavorarono gli italiani Francesco Martini e Carlo Zucchi (qui chiamati da San Pietroburgo) e il tedesco Graff. Al termine delle visite prosecuzione per Riga e sistemazione in hotel per la cena e il pernottamento.

7 Agosto

RIGA

Dopo la prima colazione in hotel, intera mattinata dedicata alla visita con guida di Riga. Da sempre città cosmopolita, Riga è considerata la più occidentale delle capitali baltiche, l’unica vera metropoli con un respiro internazionale, città di uomini d’affari e di grandi compagnie internazionali, prima che di turisti. Grazie al suo porto fluviale sulla Dvina Occidentale, Riga ha una lunga tradizione di convivenza fra diverse nazionalità, presupposto indispensabile a proficui scambi commerciali, e le tre etnie principali che la compongono, la germanica, la lettone e la russa (quest’ultima tutt’oggi maggioritaria), hanno dato il proprio contributo sociale e culturale alla città, segnandone l’aspetto in modo visibile. Dopo i lunghi decenni di sovietizzazione, qui più forte che da altre parti, Riga si è aperta all’Occidente e al turismo, trovando un suo ruolo anche di capitale culturale, senza cesure nette tra passato e presente, facendo convivere l’aspetto antico e quello moderno, dal gotico al liberty, quest’ultimo tra i più affascinanti e meno conosciuti in Europa, il quale stile ha contribuito all’inserimento di Riga nel patrimonio mondiale dell’umanità Unesco.
Vecriga, la “Vecchia Riga”, sorge sulla riva orientale del grande fiume, isolata dal canale che correva a ridosso delle mura abbattute alla fine dell’Ottocento, percorsa da un dedalo di stradine che conservano intatta l’atmosfera dell’antica città anseatica, dove i punti di riferimento sono le tre alte guglie del duomo e delle chiese di San Giacomo e San Pietro. Con una piacevole passeggiata si scopriranno queste meraviglie, oltre al Teatro dell’Opera e al Castello, per poi proseguire con il Monumento della Libertà e il quartiere Art Nouveau, davvero splendido per fantasia decorativa e stato di conservazione. Dopo il pranzo libero, pomeriggio a disposizione per shopping, relax o visite individuali di approfondimento. Rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

8 Agosto

RIGA – PAERNU – TALLINN

Dopo la prima colazione in hotel, si parte verso Nord, superando il confine di Stato con l’Estonia e raggiungendo la costa del Mar Baltico per la visita con guida di Paernu, la più importante stazione di cure termali delle Repubbliche Baltiche. I bombardamenti della seconda guerra mondiale hanno cancellato la città anseatica medioevale e oggi Paernu splende per l’elegante passato di centro termale fin dall’Ottocento, che le ha regalato residenze Jugendstil, lunghi viali alberati, stabilimenti termali e verdi parchi, tra cui il Rannapark, al cui limitare inizia la famosa spiaggia sabbiosa che si estende per oltre 40 km. Dopo tempo libero, anche per il pranzo, prosecuzione per Tallinn e sistemazione in hotel per la cena e il pernottamento.

9 Agosto

TALLINN

Dopo la prima colazione in hotel, intera giornata dedicata alla visita guidata di Tallinn, una delle città più belle dell’Europa, il cui centro storico, tutelato dall’Unesco come patrimonio dell’umanità, ha un aspetto sorprendentemente unitario, con case alte e strette dai frontoni appuntiti o a gradoni o terminanti in armoniose volute che si affacciano su vie anguste, a cui chiese monumentali e improvvise piazzette danno respiro. Forse la cosa più impressionante della capitale estone sono le mura che cingono ancora interamente la città vecchia, intervallate da torri cilindriche dalla caratteristica copertura a punta, miracolosamente intatte, che danno a Tallinn un fascino fiabesco.
In mattinata si scoprirà la città vecchia, situata ai piedi della collina della cattedrale, percorrendo stradine dall’atmosfera intatta di città medioevale ricca per i commerci e visitando l’antico Palazzo Municipale e la Collina del Castello, dove sorgono appunto il castello e la cattedrale luterana, un luogo di grande compattezza ambientale, con l’unica eccezione della cattedrale ortodossa, le cui cupole a bulbo disturbano i nazionalisti estoni ma deliziano i turisti. Dopo tempo libero per il pranzo e per visite individuali e shopping, giro panoramico in bus, anche per la visita del monastero di Santa Brigida (famoso e fotografatissimo per la chiesa, di cui rimangono in piedi, circondate dal cimitero, solo le mura perimetrali con possenti contrafforti laterali e la suggestiva facciata dall’alta cuspide triangolare ritmata da arcate gotiche cieche, che si eleva solitaria tra le fronde degli alberi
del parco), del “Cimitero della Foresta” (un vero e proprio parco di conifere dove sono sepolte le glorie estoni), del Parco Kadrioru (si estende intorno al Palazzo Kadriou o Palazzo di Caterina, in quanto fatto costruire dallo zar Pietro il Grande per la moglie Caterina all’indomani della conquista russa dell’Estonia) oggi sede del Festival di Tallinn (una delle manifestazioni di canto e danza più famose del mondo), della Telliskivi Creative City (una città nella città, situata in un ex complesso industriale, una delle operazioni di recupero urbano più interessanti del continente europeo negli anni Duemila, che oggi ospita negozi, ristoranti, gallerie d’arte, sedi di compagnie e start-up), fino al porto di Noblessner (riqualificato recentemente come zona residenziale e culturale tra le più vivaci dell’area scandinava). Al termine delle visite rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

10 Agosto

TALLINN – HELSINKI

Dopo la prima colazione in hotel trasferimento al porto di Tallinn e partenza con aliscafo per Helsinki, la “città bianca del Nord” o la “Figlia del Baltico”, enfatizzando il colore chiaro di molti edifici e la felice posizione su una stretta penisola attorniata da una miriade di isolette, un paesaggio reso affascinante in estate anche dalle “notti bianche” come a San Pietroburgo. Nonostante le zone industriali e il grande porto, Helsinki è una città di estremo lindore sia per le costruzioni in granito bianco, sia per le numerose aree verdi, sia per la luce del suo cielo nordico; tranquilla e vivibile, nella sua architettura si mescolano armoniosamente edifici storici, ardite realizzazioni contemporanee, costruzioni nell’affascinante stile noto come “romantico nazionale”. Il pomeriggio sarà dedicato alla visita con guida della città, scoprendone tutte le anime, da quella neoclassica della piazza del Senato (dove si affacciano la cattedrale luterana, l’università e il Palazzo della Presidenza), a quella contemporanea della Finlandia-Talo (capolavoro dell’archistar Alvar Aalto), a quella romantica nazionale della stazione dei treni, del teatro nazionale finlandese e del museo nazionale di storia della Finlandia (tutte opere geniali di Eliel Saarinen), a quella eclettica del Parlamento (che combina il neoclassicismo con il modernismo, trascorsa oramai la parentesi del romantico nazionale). Al termine delle visite sistemazione in hotel per la cena e il pernottamento.

11 Agosto

HELSINKI – AEROPORTO di ROMA FIUMICINO

Dopo la prima colazione in hotel, tempo libero per shopping e visite individuali, quindi trasferimento all’aeroporto in tempo utile per il volo FINNAIR diretto di linea per Roma; arrivo a Fiumicino nel pomeriggio e prosecuzione per le sedi di partenza come previsto in andata.

3 Motivi per Partire

3 Motivi per Partire

Informazioni Utili

Informazioni Utili

    Prenota ora
    il tuo viaggio!
    Condividi