Perù da sogno

A partire da3.790 €a persona

Dal 11 agosto al 22 agosto 2019
Overview
Programma del viaggio
3 Motivi per partire
Informazioni Utili
Overview

Perù da sogno

Viaggi Di GruppoArte e CulturaCapitaliGustoCentro e Sud America
Un viaggio straordinario in un Perù dai mille risvolti storici, archeologici, artistici, etnici e paesaggistici: dalla costa arida di Lima agli incredibili siti precolombiani del nord, dalla Valle Sacra degli Incas (ricca di suggestioni e mitiche leggende) a Machu Picchu (una delle meraviglie del mondo antico, sito imperdibile dell’immaginario collettivo), da Cuzco a Puno (uno degli itinerari di montagna più affascinanti della Terra) fino al Lago Titicaca, lo specchio d’acqua dolce sul tetto del mondo che custodisce civiltà e paesaggi unici e irripetibili. Parti con noi per un viaggio da sogno.

Durata: 12 giorni

Prezzo: 3.790 €

Partenza: 11/08/2019

Ritorno: 22/08/2019

Formula: VOLO + HOTEL + GUIDA DALL'ITALIA

Il Viaggio Comprende

  • voli intercontinentali di linea Roma / Lima e Lima / Roma con scalo e franchigia bagaglio 23kg;
  • tutti i voli nazionali di linea: Lima / Chiclayo, Trujillo / Cuzco, Juliaca / Lima;
  • guide locali parlanti italiano;
  • capogruppo esperto in partenza dalla sede;
  • tutti i trasferimenti previsti in programma in Perù da e per aeroporti, porti e stazioni ferroviarie;
  • viaggio in bus riservato per tutti gli spostamenti, le escursioni e gli itinerari descritti in programma;
  • tutte le escursioni indicate in programma;
  • tutti gli ingressi ai luoghi di visita previsti in programma;
  • viaggio in treno per e da Machu Picchu;
  • escursione in motobarca condivisa sul Lago Titicaca;
  • pernottamenti in hotel Cat. Turistica in camere doppie con servizi privati dotate di ogni comfort;
  • tutti i pasti indicati in programma (10 prime colazioni, 6 pranzi, 1 cena con box dinner);
  • tasse locali;
  • omaggio dell’Agenzia Movimondo;
  • assicurazione spese mediche e bagaglio;
  • assicurazione annullamento;
  • tasse e percentuali di servizio.
  • LA QUOTA NON COMPRENDE
  • tasse aeroportuali (a oggi circa 460,00 euro da riconfermarsi al momento dell'emissione dei biglietti aerei)
  • pasti non indicati e bevande
  • viaggio a/r dalle sedi di partenza per Roma Fiumicino
  • mance e quanto non indicato alla voce “la quota comprende”

Caricamento Galleria...

Programma del viaggio

Programma del viaggio

11 agosto

Sede – Aeroporto di Roma Fiumicino – Lima Ritrovo dei partecipanti nella primissima mattinata nel luogo prestabilito e trasferimento (da organizzare in base al numero dei partecipanti e alle sedi di partenza) all’aeroporto di Roma Fiumicino, check-in e disbrigo delle formalità doganali e imbarco sul volo di linea per Lima via Madrid. Pasti a bordo. Arrivo in serata a Lima e, dopo le operazioni di immigrazione, sistemazione in hotel e pernottamento nella capitale peruviana.

12 agosto

Lima Dopo la prima colazione in hotel, intera giornata dedicata alla visita di Lima, soprannominata “Ciudad de los Reyes” (città dei re), sede dei viceré di Spagna durante l’epoca coloniale e oggi dichiarata Patrimonio Culturale Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO. Nella Plaza Mayor, l’antica Plaza de Armas, si ammireranno le facciate degli storici Palazzo del Governo e del Palazzo Comunale, oltre alla Cattedrale. Quindi visita della Casa Aliaga, antica sede del Vicereame consegnata da Francisco Pizzarro nel 1535 al suo capitano valoroso Jerònimo de Aliaga. Prosecuzione nel distretto di Pueblo Libre per la visita dello straordinario Museo Larco (che ospita la più completa e ricca collezione di reperti d’oro e d’argento dell’epoca preispanica) e nel quartiere residenziale di Miraflores fino al Mirador, da dove osservare l’Oceano Pacifico e le spiagge del litorale di Lima. Nel tardo pomeriggio, al termine delle visite, trasferimento in aeroporto in tempo utile per il volo per Chiclayo e, in serata, sistemazione in hotel a Chiclayo e pernottamento.

13 agosto

Chiclayo Dopo la prima colazione in hotel, visita dello straordinario e unico museo delle Tombe Reali di Sipàn, allestito a Lambayeque e inaugurato nel novembre 2002, una struttura di grande valore per l'architettura contemporanea costruita come una piramide antica per esporre i meravigliosi reperti provenienti da Sipàn, sito funerario di incredibile ricchezza scoperto alla fine degli anni Ottanta del secolo scorso e risalente a circa il III secolo d.C.. Il percorso museale, che ha vinto numerosi premi internazionali per i criteri espositivi, mostra ceramiche e gioielli di impareggiabile bellezza, oltre alla ricostruzione delle tombe del Signore di Sipàn e di altri notabili dell'epoca precolombiana. Quindi proseguimento per Batàn Grande, dove si visiteranno la Huaca de las Ventanas (un santuario monumentale a forma di piramide risalente all’epoca Moche) e lo spettacolare “bosco secco” di Pomac, una delle più grandi foreste tropicali asciutte del mondo, gigantesco polmone verde in mezzo al deserto, oasi protetta dove si annidano innumerevoli specie di uccelli tropicali. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita del Museo della Signora di Cao, nuovissima struttura recentemente inaugurata per l'esposizione della splendida sepoltura di una nobile e dei suoi tesori (affreschi e ornamenti). Al termine delle visite trasferimento a Trujillo, famosa per le belle strade coloniali e la reputazione di città di ribelli e bohémien, sistemazione in hotel e pernottamento.

14 agosto

Trujillo Dopo la prima colazione in hotel, visita delle rovine archeologiche della città di Chan Chan (tutelata dall'UNESCO come Patrimonio Mondiale Culturale dell'Umanità), monumentale capitale della civiltà Chimù, la città precolombiana più grande delle Americhe e la più estesa al mondo costruita in adobe (mattoni crudi di argilla e paglia), un complesso imponente strutturato in cortili, monumenti funerari, sale e vasche cerimoniali i cui utilizzi sono ancora in parte sconosciuti. Quindi visita, in pieno deserto, delle Huacas del Sol y de la Luna (templi-santuari monumentali), che precedono di sette secoli la fondazione di Chan Chan e vengono attribuiti alla civiltà Moche: il Tempio del Sole è una piramide, la più grande struttura unica precolombiana in adobe; invece il Tempio della Luna è più piccolo ma più interessante in quanto è una struttura piramidale con camere contenenti ceramiche, metalli preziosi e splendidi fregi policromi per i quali i Moche erano famosi. Pranzo in ristorante a Huanchaco, in mirabile posizione sulla spiaggia dell’Oceano Pacifico. Nel pomeriggio visita del centro storico di Trujillo, che sembra rimasto immutato da secoli, magnifico spettacolo di palazzi e chiese in colori pastello; sosta nella luminosa e lustra Plaza Mayor per ammirare la Cattedrale seicentesca di colore giallo canarino e gli splendidi palazzi coloratissimi di epoca coloniale. Rientro in hotel per il pernottamento.

15 agosto

Cuzco - Valle Sacra degli Incas Dopo la prima colazione in hotel, trasferimento in aeroporto e partenza con volo di linea per Cuzco. All’arrivo a Cuzco visita, nei dintorni della città, del sito archeologico inca di Sacsayhuaman, imponenti e suggestive rovine di importanza sia religiosa che militare, le cui magnifiche fortificazioni a zig zag su più livelli sono state un sistema difensivo particolarmente efficace in quanto costringevano il nemico a trovarsi con un fianco sempre esposto e dunque vulnerabile. In serata sistemazione in hotel nella Valle Sacra degli Incas, la vallata andina del Rio Urubamba.

16 agosto

Valle Sacra degli Incas Dopo la prima colazione in hotel, visita del mercato indio di Pisaq, dove ancora oggi avviene il baratto di prodotti agricoli fra i contadini locali e dove sono in vendita originali oggetti di artigianato realizzati dalle numerose tribù delle montagne. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio visita del sito di Moray (terrazzamenti incaici a forma di anfiteatro, ciascuno dei quali ha un diverso microclima a seconda della profondità e i cui usi antichi sono ancora sconosciuti) e delle Saline di Maras, un luogo spettacolare utilizzato sin dall’epoca incaica: da una sorgente termale in cima alla valle scaturisce un piccolo torrente di acqua a elevato contenuto di sodio che viene deviata nelle saline e fatta evaporare per produrre il sale di cui si nutre il bestiame, creando un paesaggio surreale e bellissimo. Al termine delle visite rientro in hotel per il pernottamento in Valle Sacra.

17 agosto

Machu Picchu Dopo la prima colazione in hotel, visita della Fortezza di Ollantaytambo, suggestivo insediamento militare posto a chiusura della Valle Sacra degli Incas, dove gli spagnoli sono stati sconfitti. Quindi trasferimento alla stazione dei treni e partenza con treno turistico per Aguas Calientes (pranzo in treno), da cui si prosegue in minibus per il sito di Machu Picchu, massima espressione architettonica e culturale degli Incas, inserita in un ambiente naturale senza eguali e dichiarata dall'UNESCO Patrimonio Mondiale Culturale dell'Umanità. Situato in posizione spettacolare, Machu Picchu è il sito archeologico più famoso del continente e uno dei più noti al mondo. Questa maestosa antica città non fu mai scoperta dai Conquistadores spagnoli e restò nell’oblio fino al 1911, conservando ancora oggi la sua atmosfera di grandiosità e di mistero. L’eccezionale qualità delle costruzioni di pietra e l’abbondanza di struttura ornamentali indicano chiaramente che Machu Picchu era un centro cerimoniale di grande importanza e un nodo commerciale strategico tra gli altipiani e l’Amazzonia. L'emozione della visita aumenta per la notorietà delle immagini di questo sito. Dopo una visita approfondita delle rovine, nel pomeriggio trasferimento in treno a Cuzco e cena in corso di viaggio con box dinner. All’arrivo sistemazione in hotel per il pernottamento.

18 agosto

Cuzco Dopo la prima colazione in hotel, intera giornata dedicata alla visita di Cuzco, incredibile città dichiarata dall'UNESCO Patrimonio Mondiale Culturale dell'Umanità. Considerata dai popoli antichi l’ombelico del mondo, la cosmopolita capitale degli Incas è oggi una città fiorente con tutte le sue contraddizioni: chiese sontuose costruite sopra templi inca, vie acciottolate e traffico caotico, nativi in cerca di turisti per piccoli affari di fronte a raffinate e costose boutique. Si inizierà dai rioni del centro storico della città più antica del continente fra quelle abitate in modo continuativo, percorrendo il celebre vicolo pedonale Loreto con muri inca su entrambi i lati e visitando la Plaza de Armas, circondata da portici coloniali, con l’antica cattedrale che ospita una importante collezione di opere d’arte della Scuola di Cuzco, un gruppo di artisti che ha coniugato gli stili della pittura devozionale europea barocca con i colori e l’iconografia dell’arte andina. Quindi passeggiata attraverso alcuni stretti vicoletti, il cui disegno urbanistico risale all’epoca inca, attraverso il quartiere di San Blas e fino al tempio di Qorikancha, dedicato al Sole, sul quale gli spagnoli costruirono il convento di Santo Domingo, il tempio inca più ricco dell’impero di cui resta la imponente ed eccellente muratura in pietra. Nel pomeriggio tempo a disposizione per shopping e approfondimenti individuali in città o dintorni. Rientro in hotel per il pernottamento.

19 agosto

Cuzco - Puno Dopo la prima colazione in hotel, partenza per Puno in bus granturismo e, lungo il viaggio, visita alla spettacolare chiesa seicentesca del villaggio di Andahuaylillas, dedicata a San Pedro e considerata il capolavoro del barocco locale per la ricca decorazione dall’effetto quasi opprimente. Prosecuzione per le rovine archeologiche del Tempio di Viracocha, che circondano il villaggio di Raqchi, uno dei luoghi sacri più venerati dell’impero inca: sono visibili il tempio vero e proprio (il cui tetto è il più grande di cui si abbia avuto mai notizia nell’impero inca) e resti di case e magazzini. Pranzo in ristorante. In serata arrivo a Puno e sistemazione in hotel per il pernottamento.

20 agosto

Lago Titicaca Dopo la prima colazione in hotel, intera giornata dedicata all'escursione in motobarca sul Lago Titicaca, lo specchio d’acqua navigabile più alto al mondo, le cui acque di colore profondo blu sono la culla delle culture degli altopiani andini, le quali lo considerano come il punto di nascita del sole. Le isole del Titicaca sono famose nel mondo per la bellezza rasserenante e per il persistere di culture agricole tradizionali risalenti all’epoca precolombiana. Si visiteranno le isole galleggianti dei nativi Uros, la principale attrazione turistica del Lago, la cui particolarità consiste nell’essere interamente costruite con le totora, canne galleggianti che crescono in abbondanza nelle acque poco profonde del lago. La vita dei nativi è inestricabilmente legata a queste canne che sono in parte commestibili e vengono impiegate anche per costruire case, barche e oggetti artigianali. Le isole sono infatti formate da molti strati di totora che necessitano di una manutenzione continua: per compensare la perdita degli strati più profondi, che marciscono progressivamente, quelli più superficiali vengono continuamente ricoperti di canne nuove, perciò la superficie risulta sempre morbida ed elastica. Gli Uros, una piccola e pacifica tribù, iniziarono a vivere sull’acqua secoli fa per sfuggire alle aggressioni prima dei Colla e degli Incas e poi degli Spagnoli e degli Aymarà. Quindi visita all’isola Taquile, “cuore” del lago, abitata dai nativi omonimi che sono ottimi artigiani soprattutto per la tessitura e i lavori a maglia. Popolata da migliaia di anni, l’isola ha incantevoli paesaggi che ricordano vagamente il Mediterraneo per gli scenografici contrasti tra il colore rossastro del terreno e il blu intenso delle acque del lago che scintilla alla forte luce del sole di montagna sullo sfondo delle vette innevate della Cordillera Real della Bolivia (il Lago Titicaca è per metà peruviano e per metà boliviano). Sulle pendici delle colline di Taquile si possono ancora oggi vedere antichi terrazzamenti inca e, sulla cima, alcune rovine, ma la bellezza naturale prende il sopravvento su tutto. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio rientro in terraferma a Puno con possibilità di passeggiata lungo le vie del centro. Al termine rientro in hotel per il pernottamento.

21 agosto

Sillustani – Juliaca – Lima – Viaggio Dopo la prima colazione in hotel, escursione in bus per visitare le affascinanti rovine di Sillustani, cimitero dell’élite della tribù preincaica guerriera dei Colla, le cui enormi tombe circolari in pietra finemente rifinita si affacciano sull’azzurro Lago Umayo punteggiando colline ondulate per chilometri. Al termine della visita trasferimento in aeroporto a Juliaca e partenza con volo di linea per Lima e da qui prosecuzione per Roma via Madrid. Pasti e pernottamento a bordo.

22 agosto

Viaggio – Aeroporto di Roma Fiumicino - Rientro nelle sedi Arrivo all’aeroporto di Roma Fiumicino nel pomeriggio e prosecuzione per le sedi come stabilito in andata con rientro previsto in serata.

3 Motivi per Partire

3 Motivi per Partire

Informazioni Utili

Informazioni Utili

    Prenota ora
    il tuo viaggio!
    Condividi